Dario Di Francesco promosso in CAN C

Avanti un altro, dopo un solo anno Ostia Lido rimpiazza il posto lasciato vacante da Matteo Marchetti in CAN C e ritorna nella seconda commissione nazionale con Dario Di Francesco, fresco di promozione dalla Serie D.

Arbitro dal 2007, in due anni approda all’Organo Tecnico Regionale e dopo sette stagioni di lunga e dolorosa gavetta sale alla sua prima categoria nazionale, la CAI. Un solo anno per dimostrare il suo valore, quindi la trafila in Serie D dove impiega quattro stagioni per continuare a inseguire il suo sogno, senza fretta ma senza sosta.

Lo scorso anno, nella stagione maledetta interrotta anzitempo per il COVID-19, una promozione soltanto sfiorata e svanita a poche giornate dalla fine non è stata una delusione abbastanza grande da spingere Dario a lasciarsi andare. Al contrario, riordinando le idee e trovando gli stimoli giusti, l’arbitro ostiense ha mantenuto dritta la barra di navigazione, incurante dei venti contrari e delle possibili burrasche.

Tra le partite da ricordare, sicuramente Palermo-ACR Messina davanti a 20.000 persone e la finale del girone I tra Acireale e FC Messina diretta pochi giorni fa.

Dopo 75 gare arbitrate nel campionato dilettantistico nazionale, la grande isola a forma di C è finalmente visibile: a questo punto non resta che mollare gli ormeggi, assaporare per un attimo la felicità e poi rimettersi al timone, pronto a salpare verso lidi più ambiziosi.