È da un po’ che guardo questo foglio pensando a cosa scrivere.

Nella la mia testa scorre tutta la mia carriera: da calciatore prima e da arbitro poi, in modo confusionario. Le annate si mescolano l’una con l'altra, come se fossero delle carte da gioco.

A 45 anni dovrei essere pronto, preparato. Sapevo che sarebbe arrivato questo momento, riflettevo e il respiro, insieme al cuore, interrompeva il suo automatismo lasciandomi fermo. Solo un attimo, poi scacciavo dalla testa questi pensieri: “è ancora presto Flavio”. Poch...

Splendori e miserie del gioco del calcio

Il nostro saluto a Piero Beffa

Il vecchio Mister cammina lungo il corridoio che porta all’uscita, la sigaretta tra le labbra e le mani giunte dietro la schiena. Il capo reclino, una nube di pensieri sopra di lui. Gli allenamenti sono terminati, la squadra è ormai rientrata negli spogliatoi. Il custode spegne gli ultimi riflettori, lasciando lo spiazzo davanti al campo a malapena illuminato da qualche fioca lampada. Siamo ai titoli di coda.

Gli ultimi arbitri, i veterani, scambiano qualche parola di congedo e si ritirano verso le docce, per lavarsi via la terra di dosso. Il Mister ...

Un binario senza fine

L'addio al campo di Davide Tartaglia

Il treno è fermo a un bivio. Da una parte la strada interrotta, dall’altra una galleria buia. Ti fermi e provi a scrutare l’interno del tunnel, ma l’oscurità è tale da non farti vedere ciò che hai davanti. Sai che è la tua unica scelta, i binari per la seconda via sono inesistenti. Vorresti girarti e percorrere all’indietro le rotaie, ma sai che oltre a non essere possibile, sarebbe un inutile dolore. Fai un bel respiro, scrolli le spalle per distribuire meglio il peso degli anni che porti sulla schiena, e dai ca...

Un binario senza fine

L'addio al campo di Davide Tartaglia

Trovarsi all’ingresso del viale del tramonto non è facile per nessuno. Ti fermi e provi a scrutare l’orizzonte, ma il bagliore del sole è tale da non farti vedere ciò che hai davanti. Vorresti girarti e percorrere all’indietro i passi già fatti, ma sai che oltre a non essere possibile, sarebbe un inutile dolore. Fai un bel respiro, scrolli le spalle per distribuire meglio il peso degli anni che porti sulla schiena, e inizi il nuovo viaggio. Non hai altre vie.

Deve essere stato questo l’incipit del libro che ...

A pochi giorni dall’ingresso dei ragazzi che hanno superato l’esame per divenire Arbitri effettivi, si è svolto presso il Centro Sportivo “Anco Marzio” il consueto raduno di metà stagione. La squadra arbitrale a disposizione dell’Organo Tecnico Sezionale, guidata da Luca Parente per il calcio a 11 e da Marco Ingenito per il calcio a 5, ha affrontato questo check-point di due giorni con grande serietà, consapevole dell’importanza che un tale incontro poteva avere per il prosieguo della stagione.

La giornata ...